Giocooperiamo alla scuola di via Cesari, MIlano 2014 – 2015

Una scuola “sinergica” con il Folletto Zafferano.

Veri artisti i bambini delle seconde della scuola elementare di via Cesari, di Milano! Con l’approssimarsi dell’appuntamento di Expo hanno pensato di valorizzare il loro orto sinergico partecipando al concorso del Ministero dell’Istruzione sui temi oggetto della manifestazione con la produzione di un cartone animato.

Tutto è cominciato, grazie all’adesione al progetto Giocooperiamo: tocca anche a noi e al supporto fornito dalla Cooperativa Pandora.

Giocooperiamo: tocca anche a noi è un progetto di educazione cooperativa e cittadinanza attiva promosso da “La bella impresa” – Associazione fondata da Legacoop Lombardia e Confcooperative Mi, Lo, MB, con il fondamentale contributo di Coop Lombardia che punta molto sulla collaborazione tra i diversi soggetti presenti nelle scuole e sul territorio.

Bambini, maestre, genitori e nonni, coinvolti nel progetto dell’orto sinergico, hanno deciso di focalizzare l’attenzione su un piatto che appartiene alla storia di Milano: il risotto alla milanese.

Protagonista è diventato lo zafferano, anche grazie all’incontro con un gruppo di giovani che, alla porte di Milano, hanno deciso di provare a coltivare i preziosi bulbi: i ragazzi di Zafferanami. Con loro e con gli animatori di Pandora i bambini hanno messo a dimora i bulbi e dopo una quindicina di giorni hanno raccolto i preziosissimi stimmi.

Mentre i bulbi riposavano in attesa di essere divisi a giugno per dare il via ad una nuova e più ricca produzione, i bambini hanno letto diversi racconti sull’origine del piatto, scoprendo tante cose curiose e interessanti. La leggenda più nota fa riferimento ai tempi della produzione delle vetrate per il Duomo di Milano, quando pare che un po’ di polvere del prezioso zafferano, utilizzato come colorante, fosse finito in una gamella di riso.

Alla fine hanno però deciso di inventare una loro versione della leggenda dello zafferano e di raccontarla con un cartone animato di loro produzione.

Un prodotto “artigianale”, frutto della fantasia e della fresca creatività dei bambini: a ciascuno è stato dato spazio e ogni bambino si è visto rappresentato. Imparando a rispettare anche lo spazio degli altri, lavorando insieme, si può fare di più e meglio e alla fine ci si può sentire davvero soddisfatti.

Tutta l’esperienza è raccontata nel blog dell’orto sinergico della scuola.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.